the collections

EXPERIENCE

the collections

SIMONE GUIDARELLI LIVING

LES JARDINS IMAGINAIRES
L’essenzialità delle forme pensate da Simone Guidarelli e realizzate ad arte da Matrix International, genera le condizioni migliori per esaltare la ricerca decorativa ed il suo esito, tra spettacolarizzazione, ironia e libertà espressiva. La collezione rompe i confini e rappresenta la bellezza e la varietà di una realtà parallela. Un dining ispirato alla condivisione che ci trasporta in una giungla, tra anemoni e piante rigogliose, scimmiette curiose e colibrì adagiati sulle palme. Declinati nel pattern Exotic Jungle i pouf JARDIN MARRAKECH ed il tavolo JARDIN AMOUR. Nel living si è preferita invece la stampa Big Friendly Giant in cui sontuosi elefanti e eleganti ibiscus rimandano a una vita raffinata e romantica. Completano infatti la collezione le poltrone e il divano SULTAN e i coffee table KALEIDOSCOPE nelle tre varianti Noir, Vert e Rouge. La gamba a spillo è sicuramente il dettaglio d’altri tempi che completa il tutto.

LUXURY GREEN EXPERIENCE
La prima sfida che la collaborazione tra Matrix International e Simone Guidarelli ha raccolto è stata vestire di novità Arabesk, l’originale poltrona disegnata da Folke Jansson nel 1955 a cui è seguita la produzione dell’omonimo divanetto dall’originale forma a maschera, novità assoluta tra le riedizioni e realizzato utilizzando un mix di plastiche riciclate post consumo grazie alla stampa 3D. Completa questa capsule il pouf di Eero Saarinen, vestito per l’occasione come gli altri, con il pattern TREE OF LIFE che nasce dalla ricerca sugli antichi ricami cinesi degli anni ’20.

CODICI

Ha segnato gli inizi dell’attività, raccoglie i pezzi delle firme più aut revoli del design del Novecento: Eero Saarinen, Marcel Breuer, Mies Van Der Rohe, solo per citarne alcuni.

Non riedizioni, ma realizzazioni di progetti inediti, che Matrix ha portato alla luce nelle sue ricerche presso archivi e collezioni private, con la collaborazione degli eredi di grandi architetti che hanno scritto i primi, fondamentali codici del design moderno, a partire dagli anni Venti del secolo scorso. Con la cifra del rigore geometrico e dell’essenzialità, la collezione offre una ricca panoramica di arredi, per così dire “classici”, definiti da un segno senza tempo che sa sia creare spazi dal look essenziale, sia armonizzare in modo colto e raffinato ambienti caratterizzati dai dettagli più eterogenei.

FORME

si articola in una serie di progetti attuali e dalla personalità spiccata e punta sull’estetica e sulla flessibilità degli arredi imposte dai nuovi stili di vita. L’intera collezione, che si caratterizza per forme e cromie d’impatto, in linea con le tendenze più giovani, si avvale dell’esperienza e della creatività di autentici professionisti del design, ma si affida anche alla generazione dei designer del futuro, capaci di coniugare nuovi metodi di ricerca con la freschezza progettuale. È il caso, questo, delle sedute Sogno, realizzate su progetto di un gruppo di lavoro del DIDA, Dipartimento di Architettura dell’Università degli Studi di Firenze e il sistema di contenitori MOVE progettato dal nostro direttore artistico Massimo Imparato.